Training Autogeno

22858575 22852950 (`@````````` 266 263 5 110183775 110178150

Il rilassamento è essenziale per costruire la base con cui porre rimedio alle varie situazioni stressanti da affrontare, poiché un corpo rilassato è disponibile ad essere accettato e, quindi, costituisce la base per una piena accettazione di se stessi.  Il Training autogeno, elaborato da J. Schultz, tende,  infatti,  al controllo delle proprie reazioni fisiologiche derivanti da particolari situazioni di conflitto psicologico.

Il controllo delle reazioni fisiologiche, non era nuovo alla scienza del tempo poiché gli studi e la pratica dell’ipnosi avevano messo in risalto che la  “mente” è in grado di modificare il funzionamento del corpo e, in particolare, di tutte le funzioni inerenti il Sistema Nervoso Vegetativo nei vari stati e livelli di coscienza. Nel sonno e nelle sue  varie fasi  la respirazione,  la circolazione del sangue,  il metabolismo, il battito cardiaco, i movimenti degli intestini sono diversi da quelli dell’essere sveglio. La vigilanza più  o meno attiva , quindi, cambia i parametri di funzionamento del nostro corpo. In altri stati di coscienza, come nelle tecniche yoga o nella pratica dello zen e delle arti marziali, i parametri fisiologici funzionano in maniera ancora diversa.   In queste ultime pratiche, addirittura, diventa un modello di vita da seguire in cui il controllo del proprio corpo e delle sue reazioni diventa essenziale al fine di poter raggiungere, da un lato, il benessere spirituale e, dall’altro, come nelle arti marziali, costituire una valida base di difesa interpersonale.

Il funzionamento ed il controllo del Sistema Nervoso Vegetativo influenza in maniera significativa e, a sua volta ne è influenzato, il tono dell’ umore , gli stati emotivi e le reazioni di tipo ansioso.  Ci convinciamo di essere ansiosi quando percepiamo le mani sudate,  sentiamo battere forte il cuore, non riusciamo a controllare il movimento degli intestini e gli sfinteri, etc.. Più forte avvertiamo queste sensazioni, più aumentano le reazioni di tipo ansioso poiché non riusciamo a capire cosa sta succedendo al corpo e, quindi, l’ansia si autogenera facendo reagire in maniera anomala il corpo ai vari stimoli ambientali.

Il Training Autogeno nella versione di Schulz permette di combattere lo stress, le tensioni muscolari e psichiche, la mancanza di energia, l’ansia e le sue somatizzazioni organiche (tremori, insonnia, sudorazione, tachicardia, oppressione toracica, gastrite, stipsi, asma bronchiale, tachicardie parossistiche, tic, alcune manifestazioni cutanee come l’alopecia e la psoriasi, ecc.).

Obiettivo del Training e rendere l’utente autonomo. Infatti, il termine autogeno significa che l’utente autonomamente, dopo il periodo iniziale di training, può modificare le funzioni del proprio sistema neurovegetativo. In questo modo, egli diventa l’autore del proprio benessere psicofisico.

 

Tipologie training autogeno

 

Esercizi Training Autogeno

 

 

Riceve a:

Catania - Via Padova n. 83             Tel. 095 505935

Palermo -.Via Li Donni, 7

Reggio Calabria - Via del Torrione 55 - Tel. 0965 811855

Linguaglossa - Via Pio IX, 2

Randazzo - Via Sott. Manchi, 12 -      Tel. 334 7350002

Consulenza Psichiatrica

Dott. Vito Fabio Paternò

Consulente dell' Ospedale
"San Raffaele" Milano

Via Padova, 83 - Catania

347 4601693

www.cesidea.it

Centro Siciliano Terapia di Coppia 

Via Padova, 83 - Catania 

338 8946941 

www.psicoterapiacoppia.it


 


<

Googlerank, pagerank di GoogleeXTReMe Tracker